mercoledì 12 dicembre 2007

La bambola paranoide

Non c'era luce, non avrebbe visto niente, non avrebbe voluto vedere niente ma riusciva distintamente a percepire l'arma sul letto.
Era tanto nera quanto il buio di cui si circondava sempre.
Adesso tutto le sembrava più chiaro e tremendamente tranquillo, non aveva bisogno di impugnare il fuoco, sapeva che c'era e tanto le bastava.
Ma quella tranquillità diventava solo silenzio assordante scandito dai suoi movimenti nevrotici, come quando non hai più droga nelle vene.
Gelosia..
Si alzò di scatto e cadde giù riuscendo ad afferrare l'arma, adesso era sua, come era sempre stata.
Non le importava dei suoi
oggetti preferiti caduti a terra, già rotti
Sentiva bruciare gli occhi, forse il cuore.
Questa volta aveva esitato un lungo secondo prima di schiacciare il grilletto.
Troppo tardi..
Adesso del suo bruciare restavano solo macerie.


2 commenti:

Lyberdeth. ha detto...

Il freddo non può dare pace al freddo. I periodi sono fatti per passare, anche se ci sembrano bruttissimi.

F r a ha detto...

la gelosia nn passa mai